La "pop art" è morta, lunga vita al "pop melting". La cultura globale di David Leroy

La "pop art" è morta, lunga vita al "pop melting". La cultura globale di David Leroy

contatori per siti web gratis

di Giuditta Castelli 

David LeroiJPG

L'artista francese David Leroi vive e lavora a Miami, in Florida. Il suo lavoro ruota intorno al concetto di cultura popolare. Si riferisce a volte al mondo del cinema, a volte a quello dei fumetti e alla musica (pop). In sintesi il suo lavoro è stratificato con influenze provenienti da cultura pop, film, manga e città asiatiche.  Attraverso i fumetti e i supereroi  raffigurati in essi l'artista contesta tutto il sistema disumanizzante della società opulenta. Il suo pensiero politico è espresso nelle rappresentazioni attraverso l'umorismo e il cinismo che rendono originali e altamente comunicativi i  personaggi.  I temi affrontati sono i problemi comuni che investono gli Stati Uniti come  la mancanza di posti di lavoro e il made in Cina, che poi sono i "problemi" globali tanto che è stato definito un artista ponte fra i due mondi. 

leroi 3PNG

La curiosità per l'artista ci spinge a ripercorrere la copiosa letteratura che lo racconta.

Entriamo nell' ArtCenter / South Florida,  Il Centro che attira gli amanti dell'arte da tutto il mondo, 
dove lo ha incontrato  il giovane giornalista  Binsen JG Mejia del SocialMiami.com  che di lui ha scritto:  "Il primo talento che ho incontrato è stato David Leroi. Avevo già visto il lavoro di Leroi e pensavo che fosse asiatico, ma no. Leroi è un artista francese, non ortodosso dalla sua formazione artistica d'avanguardia del Sud della Francia. Sostenendo prima di essere un artista concettuale, ha cambiato la sua prospettiva, riassumendolo come freddo, asciutto e non solo lui". Il dialogo fra il giornalista e l'artista prosegue con i seguenti toni: 
"È difficile fare una mossa, forse è troppo patologico", dice Leroi. "Finisci con nient'altro che concetti. Non voglio essere uno scrittore o un filosofo, sono un artista! Cerco sempre di arrivare al nocciolo di ciò che è ... forse riesco a trovare qualcosa che sia più semplice di così. "


715jpg

Davide Leroi espone nel 2013 a L 'Art and Culture Center / Hollywood,  punto di riferimento culturale mostre di arti visive contemporanee (New Art) e per l'architettura del Revival del Mediterraneo.

Negli atti della Mostra su David Leroi: Amusez La Galerie  è scritto: " Il lavoro di David Leroi è spesso descritto come Lichtensteinesque - una forma di distorta Pop Art. Pur non negando questa influenza del Pop, Leroi si spinge più verso una forma spigolosa di of . Lo fa attraverso il suo uso di commenti politici, che trasformano il sistema capitalista contro se stesso. Il lavoro di Leroi è molto influenzato dal movimento situazionista internazionale, emerso negli anni '50 come propaggine del collettivo Letterist International, un gruppo radicale di artisti e teorici. Questo movimento fu influenzato dai precedenti movimenti d'avanguardia del dadaismo e del surrealismo. Benché informato da queste prime teorie sull'arte, il lavoro di Leroi si riferisce al regno delle questioni contemporanee".

E' il 26 Aprile del 2016 quando  Nikola Milosevic,  scrive su  www. widewalls.ch:  " Non c'è niente di sbagliato nei fumetti, almeno a prima vista. Sembrano innocenti, basati sulla fantasia e senza alcun impatto significativo sulla realtà. Ma un'analisi più approfondita rivela che sono diventati un simbolo del consumismo, in cui solo i film possono guadagnare oltre un miliardo di dollari ciascuno. David Leroi ha sempre avuto disprezzo per il capitalismo e la sua crudeltà disumanizzante, e ha deciso di basare la sua arte sulle stesse cose che sta cercando di eliminare. Utilizzare il proprio contro di loro è stato il suo motto da allora. Giusto per chiarire, l'artista non nutre rancore nei confronti dei fumetti o dei supereroi raffigurati in essi - è interessato solo a rivelare e distruggere il sistema che sta dietro a tutte le cose popolari di oggi".

Dal 2016 ad oggi non si hanno più notizie di David Leroi artista.

Leroi collage 2JPG


Sul profilo stampa di alcuni pannelli dei fumetti Marvel.


Stampa