Visita al  cimitero  per gli animali di Qualiano (Na)

Visita al cimitero per gli animali di Qualiano (Na)

contatori per siti web gratis
di Giuditta Castelli


Un sentimento è un sentimento e non può essere messo in discussione. L’amore che può unire un umano ad un animale è reale, profondo, autentico. Lo attestano le migliaia di epigrafi nell’ immenso parco - cimitero “Il Riposo di Snoopy” di Qualiano in Provincia di Napoli, oltre 10 mila metri quadrati di terreno attrezzati, uno dei primi esistenti in Italia e leader nel settore per i servizi offerti con oltre 25 anni di attività.

Oggi in Italia ci sono decine di cimiteri privati e convenzionati che accolgono i resti di animali da compagnia, in particolare cani e gatti, ma pure conigli, tartarughe, uccellini, criceti, cavie e, eccezionalmente, anche altri esemplari di animali, come quello di Milano e di Roma, e il numero è destinato a crescere. Sedi di cremazione le troviamo invece anche nelle Marche.

Così se è pur vero che ci sono molti “bastardi” che godono nel veder soffrire gli animali e non hanno alcuna pietà nell’ abbandonarli, e ci sono quelli che considerano un animale il giocattolo da regalare al proprio figlio per poi disfarsene appena questo non si diverte più, ci sono anche coloro che provano un profondo affetto per il proprio animale, compagno di avventura e amico fedele e a lui dedicano le più profonde e sincere attenzioni.

C’è chi vuole andare oltre, superare le barriere del tempo e dello spazio per rendere eterno quel breve comune cammino terreno, troppo breve ma intenso in qualità di recipropri affetti.

Spiega il titolare della struttura “Il riposo di Snoopy” Ludovico De Luca: “Si è voluto creare un luogo dove dare degna sepoltura al proprio compagno di vita, creare una meta dove rinnovare quei sentimenti che né la memoria né il cuore dimenticano: un parco - cimitero, con bellissime lapidi ed epigrafi. ". Un percorso lungo , a detta di De Luca a causa della burocrazia per il rilascio delle autorizzazioni necessarie alla creazione di un sito che rispettasse tutti i requisiti richiesti alla costruzione di un cimitero umano.

Ad attrarre la nostra curiosità sono comunque le epigrafe, espressione di sentimenti autentici, ma che ci riportano ai riti pagani e ai culti delle antiche civiltà.

Del resto da sempre gli uomini si interrogano sull’ esistenza di una realtà che vada oltre la morte. C'è pure chi trasferisce la ricerca di un aldilà dall'essere umano all'animale. 
Da secoli le risposte sono molteplici come le religioni a cui fanno riferimento: un paradiso in cielo, la reincarnazione, la risurrezione terrena. . 

Nella Bibbia, il libro sacro dei Cristiani, non c'è riferimento ad una risurrezione degli animali né sulla terra né in cielo.  Ci sono, comunque,  dei rami delle più moderne credenze giudeo cristiane secondo le quali gli animali rimangono in paradiso in attesa che i padroni li raggiungono. Dante nel suo viaggio immaginario nell'aldilà incontra bestie feroci, sciami d'insetti, mostri dalle sembianze di animali, ma è risaputo che la loro presenza nell'Inferno Dantesco è solo allegorica e ancora molti oggi non comprendono il perchè l'Alighieri abbia usato nella Divina Commedia il mondo animale  come simbolo dei peccati e delle pene.  La religione Islamica professa l'esistenza di un'anima che sarà giudicata nell' "Ultimo Giorno" del Giudizio Finale quando   chi avrà in vita creduto in Allah potrà contemplarlo nella vita eterna e al contrario le anime di coloro che non hanno avuto fede sono destinate all'inferno. Ma tutto questo non è concesso agli animali poichè privi di spirito. 

Nelle religioni orientali gli animali hanno invece  avuto da sempre una grande considerazione. Nel Buddismo si crede che Buddha, nelle vite precedenti, sia stato, tra l'altro, tartaruga, scimmia, elefante e lepre. A queste bestie, e a tutte le altre, dunque, viene portato rispetto, poichè tutte possono raggiungere il "nirvana", lo stato di eterna beatitudine. Per l'Induismo  gli animali possono diventare uomini o dei, perciò vanno rispettati.

In altre parole c’è ci crede ad una vita oltre la morte anche per gli animali, c'è a chi una tale prospettiva fa sorridere e per chi il problema non esiste.

Le epigrafe del cimitero “Il Riposo di Snoopy”, la dicono invece lunga sul sentimento che unisce  migliaia di umani ai propri animali, che può essere espresso, una per tutte, dall'epigrafe “Amore mio, rimarrai per sempre nel mio cuore. ti amo”. Ci sono anche i cani vip, come la piccola cagnetta Nelly del giocatore del napoli Hamsik, che continua ad essere meta di visite anche di tifosi del Napoli. 

Certo l’iniziativa rappresenta un grande business. Oggi alla sede Cimiteriale di Qualiano si associa la Pensione per Cani con piscina e Musicoterapia, e la seconda sede, quella di Baiano che è stata attrezzata per la cremazione. I servizi cimiteriali hanno un costo: il disbrigo delle pratiche0, la sepoltura, la cura dei loculi, la riesumazione  ed anche la cremazione per chi ne fa richiesta.

Chi non usufruisce sul proprio territorio di un tale servizio deve rispettare certe prassi stabilite dalla normativa vigente come la sepoltura autorizzata dalla ASL nel proprio fondo o, in alternativa la cremazione collettiva dell'animale a cura di  una ditta incaricata. La cosa importante è contattare il proprio veterinario. 

236b99b7-1c25-45c2-ac34-e88ebb894e0djpg


Stampa pagina