Qatar National Library  con Mattarella

Qatar National Library con Mattarella

Qatar National Library "Tra Oriente e Occidente"

Regulus


A pochi giorni dalla visita in Qatar del Presidente Sergio Mattarella, con la quale si sono intensificati i rapporti d’amicizia con Sua Altezza l’Emiro dello Stato del Qatar Tamim bin Hamad Al-Thani, le autorità e i cittadini qatariani, resta l’eco di due eventi importanti da ricordare.

L’inaugurazione di martedì pomeriggio del 21 gennaio alla Qatar National Library della Mostra di preziosi volumi, intitolata “Tra Oriente e Occidente: Biblioteca Angelica a Doha”, avvenuta alla presenza del Presidente Sergio Mattarella, dell’Ambasciatore d’Italia in Qatar Alessandro Prunas, del Segretario Generale della Dante Alighieri Alessandro Masi e delle massime autorità qatarine.  

ESPOSIZIONE APERTA FINO AL 19 FEBBRAIO 2020

La prestigiosa esposizione, promossa dall’ Ambasciata d’Italia a Doha, in collaborazione della Società Dante Alighieri e la Biblioteca Angelica di Roma, e curata da Fiammetta Terlizzi, resterà aperta fino al 19 febbraio 2020.

Come illustrati da Massimo Papa, vice presidente dell’Istituto per l’Oriente al Presidente Sergio Mattarella e ai convenuti, i 23 libri in esposizione, oltre ai 5 manoscritti e i 16 volumi a stampa documentano la presenza e la circolazione della cultura araba nel mondo europeo nei secoli XVI – XIX.  

Un ricco patrimonio storico culturale che lega l’oriente all’ occidente con un patto di amicizia, che va anche oltre l’interesse da sempre vivo del mondo occidentale verso la cultura araba. Oltre ai corani manoscritti scelti a cura dell’esperto di letteratura araba Michele Bernardini, direttore del Dipartimento dell’Università Orientale di Napoli, sono esposti libri di autori europei tradotti in arabo e libri di autori arabi tradotti in latino sui temi della medicina, della geografia, dei viaggi, della falconeria e sulla razza equina. Argomenti che testimoniano lo stretto dialogo fra culture e mondi diversi.

IL SALUTO DEL PRESIDENTE SERGIO MATTARELLA ALLA COLLETTIVITÀ ITALIANA IN QATAR

Secondo momento, emozionante, come riferiscono i partecipanti, della visita del Presidente il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ‘ quello delle ore 17:15 ore italiane (19:15 Ora Qatar), con una rappresentanza della Collettività Italiana presso lo Scheraton Grand Doha Resort & Convention Hotel – Salwa Entrance, Sheraton Hotel, Salwa Ballroom, Doha, Qatar.  

Dalle parole dell’Ambasciatore Alessandro Prunas a nome di tutta la Collettività italiana il ringraziamento al Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella per averla onorata con la sua presenza. L’Ambasciatore ha poi ricordato come il Qatar ha conosciuto in questa stagione molte visite istituzionali dall’Italia ma “… naturalmente la visita del Capo dello Stato porta una emozione particolare. Una emozione che poi viviamo anche nel vedere il Tricolore nelle strade di Doha in suo omaggio, e quindi per questo Signor Presidente le esprimo profonda gratitudine. Ringrazio anche il sottosegretario Scalfarotto per la sua presenza e Signor Presidente le passo la parola”.

Per quella Italia fuori i confini nazionali il Presidente Sergio Mattarella ha riservato parole di ringraziamento per l’importante lavoro svolto anche in nome di quel patto di Amicizia che lega i due popoli.

“… È un piacere darvi un saluto di grande cordialità.  Questa visita di Stato testimonia la grande amicizia che vi è tra Qatar e Italia.  L’amicizia solida collaborazione sotto ogni profilo crescente, una grande fiducia reciproca e questo rapporto così intenso ha un avamposto che è la comunità italiana che vive qui in Qatar, che impersona questa relazione così brillante di amicizia e di collaborazione fra i nostri due Paesi”. Il Presidente ha poi voluto trasferire i complimenti di Sua Altezza l’Emiro dello Stato del Qatar Tamim bin Hamad Al-Thani su “quanto sia gradita la presenza e l’azione degli Italiani in Qatar”.

 

I NUMERI

Si ricorda come Italia e Qatar vantano una stretta cooperazione strategica in vari settori dell'economia, dalle infrastrutture, all'energia e all'agroalimentare. I rapporti tra i due paesi sono stati particolarmente intensi soprattutto in questi anni con visite reciproche.

In base a dati Istat elaborati dal ministero dello Sviluppo economico, il volume d'interscambio commerciale nel 2018 è stato pari a 2,642 miliardi di euro, in aumento del 23,2 per cento rispetto al dato del 2017 (2,145 miliardi di euro).

I principali prodotti esportati sono merci del settore energetico e delle infrastrutture (tubi, condotti, profilati cavi e relativi accessori in acciaio) per un totale di 109 milioni di euro pari al 9,9 per cento dell'export. A queste si aggiungono altre merci come mobili, con valore pari a 81 milioni di euro (7,4 per cento), orologi, strumenti e apparecchi di misurazione, prova e navigazione con un volume pari a 71 milioni di euro (6,5 per cento).

Per quanto riguarda le importazioni italiane dal Qatar nel 2018 di 1,549 miliardi riguardano: il gas naturale copre circa l'86,3 per cento dell'import per un valore pari a 1,337 miliardi di euro ed anche prodotti chimici di base, materie plastiche e gomma sintetica (102 milioni di euro); prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (88 milioni di euro). Per quanto riguarda gli investimenti degli italiani in Qatar nel 2017 erano pari a 1,242 miliardi di euro.

(Regulus)